ATTIVITÀ CHIRURGICA

                                          

CHIRURGIA ENDOVASCOLARE

Negli ultimi anni si è assistito al rapido sviluppo e diffusione di un nuovo tipo di approccio al trattamento delle malattie delle arterie che si è affiancato alla chirurgia vascolare convenzionale.

La chirurgia endovascolare rappresenta una metodica “minivasiva”. La correzione di stenosi, dilatazioni aneurismatiche, dissezioni, pseudoaneurismi anastomotici, non avviene dall’esterno, come nella chirurgia tradizionale, ma per via endoluminale, utilizzando per l’accesso alle lesioni il lume stesso dell’arteria, raggiunto attraverso l’incannulamento di un’arteria periferica, accessibile in anestesia locale, con una puntura transcutanea o con una minincisione (arteria femorale o ascellare), attraverso la quale vengono inseriti i cateteri, le guide, gli strumenti e addirittura le protesi (endoprotesi) che vengono spinte a ritroso sotto controllo radiografico fino a raggiungere appunto dall’interno del vaso la sede della malattia.



  • INTERVENTI DI CHIRURGIA ENDOVASCOLARE
  • INTERVENTI DI CHIRURGIA ENDOVASCOLARE
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLE STENOSI CAROTIDEE
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DEGLI ANEURISMI DELL’AORTA ADDOMINALE
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DEGLI ANEURISMI DELL’AORTA TORACICA DISCENDENTE E DELLE DISSEZIONI DI TIPO B
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLE ARTERIE VISCERALI E RENALI
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DELLE ARTERIOPATIE OBLITERANTI DEGLI ARTI INFERIORI
  • TRATTAMENTO ENDOVASCOLARE DEGLI ANEURISMI POPLITEI
  • ©2002 - 2019 Clinica di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare Padova - Registrazione - TERMINI D’USO DEL SITO - Privacy e cookies - Site map - Credits